CASE DI PRESTIGIO - Blog CASE DI PRESTIGIO - Blog CASE DI PRESTIGIO - Blog CASE DI PRESTIGIO - Blog CASE DI PRESTIGIO - Blog

Le 5 cose da sapere prima di firmare un mutuo

cose da sapere prima di firmare un mutuo
1024 683 Case di Prestigio

Quali sono le cose da sapere prima di firmare un mutuo? Ne abbiamo parlato con Antonio Loda, consulente finanziario assicurativo per le società del gruppo Case di Prestigio.

1.Fare bene i conti

cose da spapere prima di firmare mutuo

Prima di andare in banca per chiedere di accendere un mutuo bisogna sapere che gli istituti finanziari, di norma, concedono fino all’80 per cento del valore dell’immobile. Come si stabilisce il valore dell’immobile? Le banche prendono in considerazione due cifre: il valore della perizia e il prezzo di compravendita. Individuano la cifra minore tra queste due, e calcolano l’80 per cento del totale. Ecco, questa è la cifra massima che di norma viene concessa dagli istituti di credito. Il contraente può avere un massimo di 75 anni di età.

Il reddito di chi richiede un mutuo è fondamentale: é la rata mensile non può superare un terzo del reddito familiare.

Esempio:

Se chi richiede un mutuo di 100 mila euro percepisce uno stipendio di 1000 euro mensili, la rata del mutuo non potrà superare i 300 euro ogni mese. Bisogna ricordarsi che, se abbiamo già chiesto un finanziamento per l’acquisto di una macchina, di mobili o di elettrodomestici, il finanziamento già ottenuto viene detratto dall’importo della rata sostenibile per la nostra nuova casa. Fatevi dunque bene i conti, perché spesso le banche richiedono, prima di concedere il mutuo,  di estinguere gli altri finanziamenti in corso.

Guarda qui il video con le cose da sapere prima di firmare un mutuo:

Antonio Loda, consulente finanziario assicurativo di Case di Prestigio, ci spiega quali cose bisogna sapere prima di firmare un mutuo: 1 • Fate bene i conti La cosa principale quando si richiede un mutuo per la casa è che la rata non può superare un terzo del reddito familiare. Esempio: Se richiedete un mutuo di 100 mila euro e avete uno stipendio di 1000 euro la vostra rata del mutuo non potrà superare i 300 euro. 2 • La rata del mutuo costa meno dell'affitto Acquistare casa è conveniente perché la rata che andrete a pagare è minore del canone d'affitto. Esempio: Per un mutuo di 100 mila euro di trenta anni la rata è di 380 euro mentre mediamente per due locali e servizi il canone d'affitto è di 450 euro. 3 • Estinzione del mutuo a costo zero Queste tipologie di mutui sono estinguibili parzialmente o totalmente senza penali. Se un giorno avete da parti quindi una parte di soldi potete decidere di estinguere il vostro mutuo senza pagare penali. 4 • Possibilità di ottenere un mutuo fino al 95% Mentre di norma le banche concedono mutui fino al 80% del valore dell’immobile, è possibile arrivare fino al 95% stipulando una copertura assicurativa, vincolante per la banca, in caso di infortunio, perdita del lavoro o morte. 5 • Cambiare banca è gratis Dal 2007, per effetto del Decreto Bersani, chi ha acceso un mutuo può decidere di cambiare banca trasferendo il proprio debito ad un altro istituto che gli propone condizioni migliori. Se vuoi comprare casa e saperne di più su come ottenere un mutuo favorevole puoi contattarci allo 035 51 07 80 o sul nostro sito http://www.casediprestigio.net

2.La rata del mutuo costa meno dell’affitto

La rata del mutuo è solitamente minore del costo medio di un affitto.  Certamente è minore quando il richiedente è in grado di pagare subito almeno il 30% del valore dell’immobile. Oppure  quando è intenzionato a vivere nella casa per almeno una decina di anni: questo è il tempo necessario per ammortizzare i costi fissi della compravendita, come le spese notarili e di agenzia.

In città, la convenienza del mutuo diventa ancora più evidente per gli appartamenti di piccole e medie dimensioni situati in zone periferiche, dove il costo dell’affitto rispetto a quello di acquisto non è proporzionale al valore dell’immobile. Trovate una tabella con degli ottimi esempi qui

Facciamo un esempio: Se chiediamo 100 mila euro in 30 anni, la rata del mutuo corrisponde a circa 380 euro al mese per una persona che ha un reddito di 1000 euro. L’affitto di un immobile con lo stesso valore di mercato costerebbe intorno ai 450 euro.

3.Estinzione mutuo a costo zero

Grazie alla legge Bersani, tutti i mutui stipulati dopo il febbraio del 2007 possono essere estinti in anticipo. Parzialmente o totalmente. Senza incorrere in penali. Non ci sono spese di nessun tipo. Questo ci consente di evitare il pagamento degli interessi per tutti gli anni mancanti all’estinzione prevista dal contratto.

4.Possibilità di ottenere un mutuo fino al 95%

mutuo casa 95%

Di norma le banche concedono mutui fino all’ottanta per cento del valore dell’immobile. Ma è possibile arrivare fino al 95%. Come? Stipulando una copertura assicurativa, vincolante per la banca, in caso di infortunio, perdita del lavoro o scomparsa prematura.

In questo modo sia il richiedente, sia la banca hanno dei vantaggi: il richiedente può acquistare un immobile pagando mensilmente una cifra equivalente all’affitto, e la banca protegge il rischio di insolvenza. Questa opzione permette alle banche di ampliare il proprio pubblico includendo fasce di clienti che non  potrebbero in condizioni ordinarie accedere al mutuo.

5.Cambiare banca è gratis

banca-mutuo

Dal 2007, per effetto del Decreto Bersani, chi ha acceso un mutuo può decidere di cambiare banca in ogni momento. Il cambio di banca non prevede alcuna penale. La concorrenza è quindi trasparente e a completo vantaggio del cliente. La nuova perizia, i costi di gestione della pratica e i rapporti tra gli istituti finanziari sono curati dalla banca subentrante, a costo zero.

La nuova banca e il mutuario potranno modificare la durata e le condizioni del mutuo.

Se sei alla ricerca di una nuova casa e hai trovato interessante questo articolo, leggi anche Conviene investire nel mattone?  e “Come abbassare le rate del mutuo”! 

 

 

 

 

Case di Prestigio
AUTORE

Case di Prestigio

Case di Prestigio è una realtà del panorama immobiliare italiano che opera nel mercato di case per vacanze (seconde case) da oltre 40 anni offrendo ai sui clienti l’assistenza necessaria per una corretta e sicura compravendita di immobili nelle località italiane più rinomate.

Tutte le storie di: Case di Prestigio